martedì 7 agosto 2012

due belve... le mie cagnoline

Eccole qui, insieme a dormire vicine vicine in un momento di relax hanno corso, giocato, mangiato, bevuto, preso il sole e ora giustamente dormono rigorosamente sul divano su quel vecchio piumino d’oca, bianco così il loro colore nero stacca meglio… la mia piccolina poi è nera come la pece, o forse è meglio dire come la liquerizia, fa decisamente meno impressione, la sua mamma invece invece è nera coi riflessi cacao ed ha una stella bianca sul petto, anche se da quando è diventata mamma le sono venute le meches bianche intorno alla pancia vicino all’incavo delle cosce, saranno i pensieri della maternità hehehe.
Si sono rilassate e ora stanno emanando il loro solito profumo di biscotti, o pop corn appena fatto, certo che una ha 5 anni e mezzo un vocione degno di un pitbul ma il fisico decisamente più ridotto, 7,5 kg di dolcezza e fierezza, con grande desiderio di essere presa sul serio, morbida e dolce, ma col carattere di chi sebbene vissuta sempre in una casa piena d’amore deve avere avuto le sue sofferenze, da quando l’abbiamo adottata ne conosicamo la storia e tutti i suoi vezzi le sue paure e le sue antipatie ma soprattutto sappiamo da cosa derivano, ma prima come avrà passato i suoi primi giorni i suoi primi 45 giorni, un cucciolo dolce tenero al buio sembrava tutta completamente nera, ma poi alla luce è apparso il suo musetto senza pelo dovuto ad una brutta rogna, gli acari nelle orecchie grandi come elicotteri… ma con gli occhioni più dolci del mondo. Questa è la mia Cheese parla senza aver bisogno delle parole lei parla con lo sguardo, coi i gesti, i sospiri e sbuffando, ma soprattutto con quella tenerezza e semplicità degna di un essere puro, già sono puri loro, peccato che noi uomini li dipingiamo perfidi e cattivi, eppure nonostante tutto, loro si affidano totalmente a noi e la mia belva grande, non so come faccia ma è sempre pronta a capire i moti della mia anima e le mie emozioni, un mio sguardo le basta e anche il tono della mia voce, lei mi ha decodificata nella sua mente e nella anima e insieme siamo proprio affiatate.
E poi c’è lei la belva piccola, la briosa piccola Brie che a 5 mesi appena compiuti ed è una delle cose più disarmanti che abbia mai visto, una vera protagonista! Lo deve essere in tutto e per tutto, facendo dispetti alla mamma mozzicandole la coda se non le da retta ed elemosinado l’attenzione in ogni momento, come se non ne ricevesse abbastanza di attenzione, lei che ama dormire vicino al collo per sentire il calore e il battito del cuore, lei che ama letteralmente impanarsi in mezzo al fango e poi andare ad abracciare la madre, che ovviamente odia nel modo più assoluto sporcarsi; lei che se tutti dormono anche lei dorme, ma come sente un rumore la sveglia suona pure per lei e si alza reclamando la colazione. La briosa che si siede ed aspetta, come dico sempre è nata seduta, si siede e cammina, si sdraia e cammina, si siede per abbaiare ai manichini nei negozi, tenera in fin dei conti non li aveva mai visti, ma d’altra parte di cosa mi stupisco, sua mamma alla sua età abbaiava al secchio del mocio vileda quando lo vedeva rovesciato perché l’avevo lavato… ;)
Ogni volta che penso alla mia vita prima di Cheese e pertanto anche prima di Brie, devo dire che era decisamente differente, con meno colori forse con meno affetto e chissenefrega se mi dicono che la vita è più sacrificata col loro, chissenefrega se la gente non capisce cosa significa avere una anzi due belve in casa, chissenefrega se mi dicono che le vacanze sono pesanti coi cani… non sanno che si perdono… io vado in vacanza con loro in montagna, nella Savoia francese, dove le persone sono molto più civili e dove vedi le persone molto più rilassate, famiglie numerose con cani, canini e canoni; dove vedi due belve nere (le mie) zompettare in lungo e in largo sull’erba verde, dove il loro nero stacca ancora di più e dove illuminate dal sole sono lucide e splendenti come passassi sul loro pelo l’olio tutti i giorni. Che bello poi essere fermata a Roma ogni due minuti per ricevere i complimenti sul pelo di queste belve, e sentirmi dire quanto sono belle e pulite e come sono educate già proprio una gran bella soddisfazione!!!

... Sono passati poco più di 2 anni da quando ho messo su "carta" questi pensieri, la mia e la loro vita sono cambiate totalmente, ma ho voluto condividere con voi questi mie pensieri care Amiche Mie, volete dirmi cosa ne pensate di questo quadretto famigliare?


Brie apena nata si intravede fra il muso e la coda di Cheese :)







1 commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Gli ultimi Appunti di cucina